logo3

Nav view search

Navigazione

Tutte le news

AVVISO URGENTE OBBLIGO DI DOMICILIO DIGITALE (OVVERO DI POSSESSO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA - PEC-)

AVVISO: OBBLIGO DI DOMICILIO DIGITALE (OVVERO  POSSESSO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA - PEC)

 

Caro Collega,

questo avviso ha lo scopo di informare e raggiungere il maggior numero di Colleghi interessati, attesa l’importanza della comunicazione. La segreteria procederà anche all’invio di mail e newsletter con il medesimo fine informativo.

 

Il recentissimo DL n. 76 del 16/07/2020 convertito in legge 11/09/2020 n.120, all’ art. 37 sancisce l’obbligatorietà del domicilio digitale (ovvero un indirizzo di PEC o altro recapito certificato qualificato previsto per legge). Contemporaneamente, fissa le sanzioni in caso di omissione sia per gli iscritti, sia per gli ordini che non procedono alle necessarie verifiche.  Anche il CNI con Circolare n. 615/XIX Sess. del 30/09/2020 ha invitato gli ordini territoriali ad adempiere “tempestivamente ed integralmente” al dettato normativo. (Per visualizzare la Circolare CNI , clicca qui.)

 

La citata normativa obbliga, perciò, gli ordini professionali a richiedere ai propri iscritti, che non l’abbiano già fatto, di comunicare il proprio “domicilio digitale”  e di sanzionarli con la sospensione dall’Albo professionale a tempo indeterminato, ove non diano positivo riscontro nei trenta giorni seguenti a tale comunicazione.

 

Come iscritti all’Albo eravamo già obbligati a possedere un indirizzo di PEC ed a comunicarlo all’Ordine. Sul sito Albo Unico del C.N.I. (https://www.cni.it/albo-unicopuoi anche controllare rapidamente se il tuo indirizzo PEC è già stato comunicato all’Ordine e se risponde a quello che hai individuato come Domicilio Digitale (nel caso avessi più di una PEC). Se tutto corrisponde non dovrai fare nulla, viceversa contatta la segreteria.

 

Se non hai in precedenza effettuato la comunicazione, Ti invito a trasmettere all’Ordine in tempi brevi il tuo indirizzo di Domicilio Digitale (PEC) alla segreteria dell'ordine.

 

Nei prossimi giorni il nostro Ordine avvierà le procedure di controllo e, tramite raccomandata A.R., inoltrerà agli iscritti che non hanno ancora comunicato il proprio indirizzo PEC, o altro recapito certificato qualificato, la diffida ad adempiere a tale obbligo entro il termine di trenta giorni. Trascorso tale termine, in caso di mancato positivo riscontro da parte dell’iscritto, l’Ordine dovrà procedere ad applicare la sanzione della sospensione a tempo indeterminato dall’Albo professionale.

 

InvitandoTi a non trascurare questo avviso ed anche ad aiutarci a diffonderne il contenuto tra gli iscritti, porgo cordiali saluti

 

Michele Brigante

 

P.S. Se non hai mai attivato una PEC Ti ricordo che il nostro ordine, in forma gratuita per gli iscritti, mette a disposizione la casella pec Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. che puoi  richiedere contattando la segreteria e poi procedere con la conferma.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all´informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l´accettazione dei cookie informativa